Aiutami!

Ti chiedo mille volte perdono
se poco evoluto sono
per amarti come vorrei.
E se, in fondo, guardare non so
dentro i sentimenti tuoi.
Rimproverami se ti trascuro,
se con te non sono gentile, come dovrei,
o quando di me stesso invaghito resto.
Discolpa il mio difetto orrendo
di parlare, parlare e gridare
senza voler ascoltare, nemmeno.
Scusa la mia ignoranza
e, ogni qual volta sbaglio,
ti prego correggimi, per non ripetere l’errore.
Ammoniscimi nei momenti
che, da me, l’umiltà si assenta
e l’arroganza prevale.
Riprendimi tutte le volte
che, da presuntuoso,
gli altri mi pongo a giudicare.
Per favore, con severità, sgridami
quando l’ira o la volgarità mi assale
e qualcuno offendo.
Ti supplico, aiutami
a crescere, a maturare
come essere umano non banale.

V.D.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>