Dipendenza e oltre

Senza tregua notte e giorno,
anno dopo anno,
un macigno di angoscia
ci schiaccia, ci logora, ci deprime.
E l’onere del dubbio e delle delusioni
che riscuote l’egocentrica pretesa ossessiva:
di amore, coccole e fedeltà, “obbligati”,
dalla donna(uomo) ritenuta nostra;
di affetto e rispetto considerati dovuti,
da figli e genitori;
di apprezzamento e stima “meritati”,
d’amici, colleghi e conoscenti;
di ammirazione da tutti e ovunque
a ogni espressione o atto ch’eseguiamo.
Oltre a ciò, come aggiunta,
non ci priva mai della propria compagnia
quella morbosa, irrazionale paura
di essere abbandonati, contraddetti o seriamente criticati.
Oh, gravoso, perenne soffrire!
…..Ma , sveglia! Il tutto è d’addebitare
all’autodisistima, che dentro coviamo;
e giacchè di stimoli compensatori essa ha bisogno,
a grida, reclama l’altrui sostegno.
Suvvia, coraggio!
Arrovelliamo il cervello per rovesciare la convinzione,
inconsapevole talvolta,
di non poter farcela da soli.
Abbiam fiducia, l’autosufficenza è possibile e molto feconda!
Pertanto, invece di bramare, voltiamo pagina
donando noi, con il cuore e senza condizioni,
tutto quanto dal prossimo si pretende.
Così facendo, nella mente, con certezza,
un appagante e liberatorio mutamento averrà,
tra l’altro, rimedio balsamico e guaritore
di paura, dubbi, delusioni e conseguenti affanni.

V. D.

Una risposta a Dipendenza e oltre

  1. Ranocchio Pastrocchietta scrive:

    Grazie per aver dimostrato che esiste l’onere del dubbio… pastrocchietta ha sempre ragione, quando ranocchio gliela concede. tanti baci da Parma e Milano.

Replica al commento si Ranocchio Pastrocchietta Cancella la replica

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>